ADDOMINOPLASTICA ESTETICO-CORRETTIVA

Come risolvere … il problema di una pancia rilassata

L’intervento di addominoplastica consiste nell’asportazione della cute e del grasso in eccesso dall’addome, associato ad un rimodellamento dei muscoli addominali, sfiancati da una gravidanza o dall’aumento di peso.

L’addominoplastica, quindi, è un intervento estetico-correttivo che corregge non solo la quantità in eccesso della cute-grasso, ma ripara contemporaneamente i difetti eventuali dei muscoli della parete antero-laterale dell’addome che consistono principalmente in una lassità muscolo-fasciale. Questo intervento non crea una nuova “immagine corporea”, ma restaura la forma perduta.

Addominoplastica estetico-correttiva

L’addominoplastica estetico-correttiva è indicata nel caso in cui sia presente: 

  • o un’eccessiva quantità di cute, il cosiddetto addome “grinzo”;
  • o un’eccessiva quantità di grasso, il cosiddetto “addome pendulo” che, talora, asssume l’aspetto “a grembiule”, a causa della plica che i tessuti rilassati formano sopra la zona pilifera del pube.

 Addominoplastica: eliminazione eccesso accumulo di grasso

 Eccesso nell’accumulo di grasso a livello dell’addome

L’intervento, perciò, comporta l’asportazione di tutto il tessuto compreso fra l’ombelico ed il pube, il riposizionamento dell’ombelico e la formazione di una lunga cicatrice residua posta al di sopra al pube ed estesa fra le due sporgenze ossee dei fianchi.

L’addominoplastica è un intervento chirurgico ideato per rimuovere l’eccesso di cute e di tessuto adiposo nella parte centrale e bassa dell’addome (inferiormente all’ombelico), ma non è un intervento diretto alla riduzione del peso corporeo!

Se la cute dell’addome non presenta irregolarità estetiche, non è in eccesso, la liposcultura addominale, attraverso due piccole incisioni a livello del pube, permette l’asportazione di importanti quantità di grasso, ottenendo nello stesso tempo una retrazione della cute in eccesso.      

 Liposcultura dell'addome sotto-ambelicale

Caso clinico di lipo-scultura dell’addome sotto-ombelicale. A sinistra: aspetto pre-operatorio. A destra: risultato post-operatorio. Si noti la naturale curva convessa della porzione sotto-ombelicale della parete addominale e la corta curva concava nel punto di incontro tra l’addome sopra-ombelicale e quello sotto-ombelicale.

Più frequentemente, soprattutto in donne che dopo una gravidanza presentino un rilassamento muscolare ed un eccesso di pelle sotto-ombelicale, si ricorre alla Mini-addominoplastica,anche detta addominoplastica parziale inferiore. Attraverso una relativamente corta incisione sovra-pubica, simile a quella di un cesareo, questo intervento permette di togliere la cute in eccesso e, soprattutto, di rimodellare i muscoli. In questo caso l’ombelico non verrà spostato.

La mini-addominoplastica, perciò, è un intervento che trova indicazione solo quando il cedimento muscolo-cutaneo è limitato alla zona sotto-ombelicale.

 

Intervento di mini-addominoplasticaL'intervento di mini-addominoplastica

Torna suTorna su

La visita

Nel corso della visita verranno esaminati la posizione dei muscoli addominali, l’aspetto della cute, la eventuale presenza di cicatrici, la quantità di grasso da asportare. Sulla base di questi fattori verrà proposta una addominoplastica completa, una mini-addominoplastica o una liposuzione.

L'intervento

L’intervento di addominoplastica completa viene eseguito in anestesia generale e dura circa tre ore. La/il paziente resta ricoverata/o generalmente due giorni, alzandosi già la prima giornata dopo l’intervento, avendo l’accortezza di camminare leggermente piegata in avanti. Nel caso di una mini-addominoplastica il decorso post-operatorio è molto più rapido: la paziente viene dimessa il giorno dopo l’intervento e la sensazione di disagio a livello addominale è molto ridotta.

Dopo l'intervento

La medicazione non costringe la parete addominale e viene rimossa dopo circa 7-10 giorni. I punti esterni vengono rimossi dopo circa dieci giorni. La medicazione viene sostituita da una guaina elastica da indossare permanentemente per quattro settimane. Le attività sportive possono essere riprese dopo circa un mese.

L'addominoplastica dà ottimi risultati

Dopo l’intervento, dunque, la/il paziente deve osservare un periodo di riposo della muscolatura addominale di almeno un mese, con successivo gradua­le ritorno alla vita normale. Dopo un intervento di addominoplastica estetico-correttiva totale si è dimostrato che nei due-terzi dei pazienti in sovrappeso sottoposti a riduzione del calo ponderale associandovi la chirurgia, si ha la regressione delle alterazioni del metabolismo degli zuccheri e dei grassi.

 

Se Lei sta pensando di sottoporsi a questo intervento, quanto letto è il primo passo: un consulto personale con il chirurgo dottor Campisi è il miglior modo per ottenere le informazioni addizionali di cui Lei ha bisogno.

LIPO-SCULTURA DEL CORPO

Un valido trattamento per rimuovere i cuscinetti di grasso localizzati!

La Lipo-scultura anche detta lipo-suzione o lipo-aspirazione, permette una rimozione dell’accumulo adiposo localizzato in modo uniforme. La lipo-suzione è indicata per togliere il grasso, che è uno strato profondo, sottocutaneo; non tratta, invece, la cellulite, che è un inestetismo più superficiale, localizzato nel derma profondo e nella parte alta dell’ipoderma.

La cellulite solo in parte coinvolge il tessu­to adiposo, interessando, invece, da vicino il micro-circolo, le fibre connettivali, la sostanza fondamentale del derma. Essa dunque, pur poten­do giovarsi dal punto di vista estetico di una lipo-suzione, necessita anche di altri tipi di trattamento.



NEWS

12 Mar

Belli si diventa Belli si rimane

Medicina e chirugia estetica: le cose da sapere Sugarco Editore 2012 - Milano

12 Mar

Chirurgia e Medicina Estetica del viso

Scienza ed Arte in Chirurgia e Medicina Estetica del viso. Verduci Editore, 2011 – Roma  Insieme a Gasparotti M.