Che cosa è la chirurgia estetica

La chirurgia estetica ha un ruolo importante sul piano umano.

Nel rapporto interpersonale e nell’ambiente lavorativo dare al paziente un aspetto piacevole vuol dire proiettare aspetti e momenti di gratificazione.

La chirurgia estetica

1.     si  indirizza  a soggetti sani e viene eseguita su richiesta del paziente riguarda il miglioramento o la conservazione dell’aspetto fisico;

2.    corregge le disarmonie del volto e del profilo corporeo e ne elimina gli inestetismi dovuti all’invecchiamento.

La ri­sposta che la chirurgia estetica è in gra­do di dare ai difetti estetici è valida ed appagante, ma per essere positiva, deve essere elargita in modo adeguato, chiaro, semplice e sicuro! 

La chirurgia estetica come fonte di felicità?

Al pari della ricchezza, della cele­brità o della bellezza, la chirurgia estetica non porta necessa­riamente la felicità. Può contribuire, però, al suo raggiungimento.

La felicità non è esclusiva di un’unica stagione, perché non è in un tempo, in un luogo, in una persona o in una cosa. Non è da nessuna parte se non riusciamo a farla vivere dentro di noi!

L’intervento del chirurgo estetico molto spesso consente di superare un momento di difficoltà e di rimettersi a vivere, favorendo il rien­tro della persona nella società.

Questa chirurgia consente, quindi, di portare aiuto ad alcuni infelici, di ridurre certe tensioni psicologiche e di far sparire molti complessi derivanti dall’obbligatorio contatto con gli altri.

In ciò probabilmente consiste la principale validità dal punto di vista medico e sociale.

 

 

 “E questo soprattutto: sii sincero con te stesso e ne seguirà, come la notte segue il giorno, che non potrai essere falso per gli altri”

Dall’Amleto - Atto I°; scena IIIa di W. SHAKESPEARE (1546-1616)



NEWS

12 Mar

Belli si diventa Belli si rimane

Medicina e chirugia estetica: le cose da sapere Sugarco Editore 2012 - Milano

12 Mar

Chirurgia e Medicina Estetica del viso

Scienza ed Arte in Chirurgia e Medicina Estetica del viso. Verduci Editore, 2011 – Roma  Insieme a Gasparotti M.